fdeegsg-kPQE-U434108492024i2C-180x140@Corriere-Web-Torino

Fonte: http://torino.corriere.it/cronaca/17_dicembre_08/io-ludopatica-una-sera-brucio-stipendio-come-ho-iniziato-il-resto-1-euro-un-caffe-b8eacaf2-dbf2-11e7-96bf-2722fd237ccc.shtml?refresh_ce-cp

«C’è differenza con una drogata che si fa e va a dormire. Una come me che gioca alle macchinette invece non va mai a letto perché perde tutti i soldi e deve trovarne altri»

TORINO – «Finisci di lavorare, torni verso casa, poi pensi che sei solo, vedi la macchinetta al bar ed entri. E giochi. Funziona così. Sei dipendente. Ma c’è una differenza. Una drogata si fa e va a dormire, una che gioca, come me, non va mai a letto». Carla, 48 anni, torinese, testa di capelli chiari e ricci appoggiati sulle spalle, parla e fuma.
Ma perché non va mai a letto una che gioca?
«Perché perde tutti i soldi e deve trovarne altri, diventa cattiva, è lucida e ubriaca allo stesso tempo ma deve tornare in quella macchinetta e in quella stanza, a costo di morire. Ecco la mia vita».
Da un mese, di macchinette se ne trovano meno in città.
«Lo so, e io faccio di tutto per non cercarle. Leggo, ascolto musica, cerco di stare con mia figlia, telefono alle amiche. Poi…».
Poi?
«Poi cerco una scusa, mi infilo il cappotto, i guanti ed esco a giocare (come sta facendo adesso, al caldo di una sala slot della periferia di Torino, ndr ). Cammino fino a quando vedo un bar che ha le macchinette. Quando incrocio un locale che le ha sigillate ne cerco un altro, ovvio. Cammino sempre. Vado avanti così, per tutta la città, finché non mi siedo e gioco. È un tunnel».
L’inizio?
«Con il resto di un caffè. Avevo un euro in tasca e l’ho inserito. Ne ho vinti 50. Ho continuato. Per le prime settimane mi controllavo. Nel senso che giocavo poco, ma al bar ci andavo tutti i giorni. Appena avevo due euro,li buttavo lì».
E in casa non si accorgevano di nulla?
«Cercavo soldi di nascosto, prestiti, le solite storie sentite mille volte. Ora, la verità è che se spegneranno davvero le macchinette so già che inizierò a leggere un libro e arrivata a pagina 20.. cercherò il cappotto, i guanti e via. Fuori. In cerca».
Ha provato a farsi aiutare?
«Io no. Però conosco Alfredo, qualche anno in più di me… Lui si è fatto curare, è andato in terapia, ora so che va nelle scuole a cercare di spiegare agli altri “ammalati” come me che ce la si può fare. Dal vizio si può guarire. Ogni tanto lo sento al telefono».
L’ultima volta cosa vi siete detti?
«Cosa mi ha detto non ricordo, io gli ho confessato che pochi mesi fa mi sono giocata l’intero stipendio».
Per quanto tempo è stata senza le macchinette?
«Non gioco per due settimane, magari. Poi ci ricado. Se se sei giocatore per smettere dovresti essere guardato a vista. Ti dovresti chiudere in casa e ti dovresti sforzare di non uscire. Ma se esci, vedi un bar e hai un euro in tasca riparte tutto. Il gioco è un meccanismo strano, che ti prende poco alla volta, e alla fine del tutto. Se finisci i soldi non importa, ti alzi, esci, prelevi e torni».
Ben venga la stretta del Piemonte, allora.
«Meglio o peggio non saprei .. per me non cambierà nulla. Oscillerò tra la volontà di resistere, cercare le amiche … per poi esplodere dentro e cercare le mia altre amiche, le macchinette… Magari togliere le slot dai bar può aiutare chi non ha ancora iniziato. Meno tentazioni, meno pruriti».
È già un successo.
«Certo, è un successo. Ma per me non cambierà nulla. Io non cambierò… prenderò la metropolitana… non cè solo l’azzardo, c’è che senti la musica, sei brillo, senti il rumore, vedi i colori che girano… senti che puoi vincere e vai avanti per ore. Io in due giorni mi consumo lo stipendio».
Stasera come è andata?
«Sto perdendo».
Quanto?
«Non glielo dico»
E domani?
«Domani chiederò il solito prestito. La scusa saranno i regali di Natale. Forse venderò quel poco di oro che mi è rimasto… Magari cerche di farmi allungare il turno al lavoro, per guadagnare qualcosa in più e avere meno tempo libero».

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

©2013-2016 Obiettivo Legalità Associazione antiusura e antiracket. - Cod.Fisc. 93175020879
Design by logo_footer
Top
Seguici: