carlo alberto dalla chiesa

Era il 3 settembre 1982 quando il corpo del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa fu ritrovato, insieme a quello della moglie, ormai esanime in via Carini, a Palermo, dentro l’automobile che stavano guidando per dirigersi a Mondello – una A112 crivellata di colpi di Kalashnikov per quella che fu studiata come un’esecuzione a tutti gli effetti contro l’allora Prefetto, inviato nel capoluogo siciliano per combattere Cosa Nostra.

All’attentato non sopravvisse nemmeno l’agente di scorta, che seguiva la coppia da un’altra autovettura, caduto anch’esso sotto i colpi degli attentatori agli ordini dei più famigerati boss “regnanti” all’epoca all’interno del territorio insulare.

L’ennesima vittima di mafia, mandata – con la speranza di un miglioramento – in un territorio difficile, governato da forze criminali che mal vivevano qualunque minaccia al potere e all’anti-stato che esse avevano costituito in Sicilia e che governavano in virtù delle leggi e delle regole dei maggiori gruppi familiari mafiosi: l’ondata di omicidi a cui si è assistito in quegli anni ne testimoniava la forza, così come metteva in altrettanto rilievo l’esigenza di ristabilire in terra siciliana quel clima di legalità purtroppo pesantemente compromesso dal business mafioso e dallo strapotere dei clan di allora.

Grande esponente dell’antimafia, il nome del Generale Dalla Chiesa occupa un posto importantissimo nella linea temporale che traccia la storia di Cosa Nostra come uno dei suoi maggiori oppositori, tanto pericoloso per i clan da dover essere eliminato. Un grandissimo esempio per chi negli anni a venire, e soprattutto ancora oggi, ha lavorato e lavora attivamente per contrastare l’operato dei gruppi criminali mafiosi. Un modello per la società civile e per chi, ogni giorno, come la nostra associazione, combatte la mafia a fianco delle Istituzioni e delle Forze dell’Ordine.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

©2013-2016 Obiettivo Legalità Associazione antiusura e antiracket. - Cod.Fisc. 93175020879
Design by logo_footer
Top
Seguici: