logo obiettivo

Il 25 gennaio 2018 Obiettivo Legalità, rappresentata dal Presidente, il Prof. Salvatore Castorina, ha partecipato all’incontro con il Prefetto Domenico Cuttaia, Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura che si è svolto alla presenza del Prefetto della Provincia di Catania, Dott.ssa Silvana Riccio.
Il Prefetto Cuttaia ha in quest’occasione preso contatto con le varie associazioni antiusura e antiracket, regolarmente iscritte al Registro Prefettizio presso la Questura di Catania, che da tempo lavorano attivamente nella provincia etnea a contrasto di tutti quei fenomeni estorsivi e usurai che rappresentano una parte importante dell’operato dei clan appartenenti a Cosa Nostra: tra di esse Obiettivo Legalità.
Un’attività di repressione contro i fenomeni citati che, secondo le parole espresse dal Prefetto, rappresenta obiettivo primario nella lotta ai clan, e l’operato delle associazioni che giorno dopo giorno agiscono a contrasto della criminalità organizzata e soprattutto a sostegno delle vittime costituisce un apporto fondamentale al raggiungimento di un tale scopo.
L’incontro è stato fondamentale soprattutto per la propensione al dialogo con le associazioni mostrata dal Prefetto Cuttaia, che ha voluto interagire concretamente con gli intervenuti, ascoltando tanto i pregi della lotta alla mafia e al racket condotta dall’associazionismo quanto le varie criticità che purtroppo pongono alcune difficoltà all’operato quotidiano.
Uno degli argomenti più sentiti è quello relativo all’accesso al fondo antiusura che spesso è piuttosto difficoltoso da parte delle vittime che hanno subito danni concreti dall’estorsione o dall’usura. In particolare, il Prof. Castorina è intervenuto sottolineando come sia particolarmente difficile accedervi per le vittime che hanno subito usura da parte di Enti Bancari e Istituti di Credito. Inoltre, il problema dell’usura, va ricordato, non è disconnesso da fenomeni che all’interno della nostra società stanno diffondendosi sempre più (facciamo riferimento al gioco d’azzardo ad esempio) e che proprio per questo assumono tinte di sempre maggiore pericolosità.
Il prefetto Cuttaia si è mostrato molto interessato agli argomenti proposti ed ha sottolineato come in alcuni casi, insieme alle associazioni, valuterà e porterà avanti l’esigenza di elaborare delle prassi e delle normative legislative volte a ridurre le lentezze burocratiche e a velocizzare i tempi e che tengano conto delle osservazioni presentate nell’incontro, quali i disagi personali e familiari provocati dal gioco d’azzardo.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

©2013-2016 Obiettivo Legalità Associazione antiusura e antiracket. - Cod.Fisc. 93175020879
Design by logo_footer
Top
Seguici: